Decapitated – Cadute le accuse di stupro e rapimento

Decapitated – Cadute le accuse

Secondo un tweet sono cadute le accuse di stupro e rapimento a carico della band

I Decapitated sono un gruppo musicale metal polacco formatosi a Krosno nel lontano 1996.
Il loro genere primario è il technical death metal e sono considerati tra i migliori in questo ambito.
Negli ultimi mesi hanno avuto dei problemi con la giustizia che sembrerebbero essersi risolti.Decapitated Logo

Nel settembre 2017 i membri del gruppo metal sono stati arrestati dalla polizia, con l’accusa di aver trattenuto una donna  sul loro “tour-bus” contro la sua volontà e di averla violentata.
Sia le accuse che le versioni dei Decapitated risultarono subito poco chiare. La donna dichiarò di essere stata con un’amica ma quest’ultima venne arrestata poco dopo il presunto accaduto per guida in stato di ebbrezza.

Allo stesso tempo le versioni dei membri della band furono contrastanti: chi diceva di non averla mai vista, chi di aver visto l’amica, chi di aver visto la donna aver rapporti sessuali consensuali con alcuni altri.

Ad ogni modo, secondo un Tweet del giornalista Jonathan Glover del quotidiano The Spokesman-Revie , le accuse di stupro e rapimento a carico dei quattro membri della band Decapitated sono cadute.

I pubblici ministeri hanno scagionato il gruppo musicale polacco. Come? Citando il “benessere della presunta vittima“, nonostante tale affermazione risulti poco chiara al momento.
Il processo avrebbe dovuto svolgersi il 16 gennaio.

La band non ha ancora rilasciato nessuna dichiarazione.

La donna sostiene di aver partecipato al concerto del 31 agosto insieme ai Thy Art Is Murder a Spokane,nello stato di Washington.
Ha affermato di essere entrata nell’autobus per qualche drink e, in quel momento, è stata assalita dai membri del gruppo.

All’epoca dei fatti i Decapitated rilasciarono una dichiarazione.
L’ufficiale incaricato di prendere la denuncia da parte della donna ha dichiarato di non essere sicuro che fosse avvenuto lo stupro.
La band si è dichiarata fiduciosa nel sistema giudiziaro ed è convinta che ,una volta analizzati i fatti e le prove, torneranno finalmente liberi.

Lucrezia Ferrari

Ho ventidue anni e studio per diventare tatuatrice. Adoro l'arte e la musica, soprattutto l'hard rock. Nel tempo libero scrivo qualche articolo, gioco ai videogames e disegno.

Potrebbe interessarti anche ...